mercoledì 10 aprile 2013

PRIGIONIA


Si imprigionano i corpi
per far morire le anime.
La parola è negata 
dal quotidiano vivere
dove la mente
crea sogni di vita.
Si piegano le ossa
dei camminatori stanchi
e ci si abbandona
alle fatiche inumane.
Umanità
parola divina
brutalizzata e governata
da demoni nascosti negli occhi
di un mite consiglio.
L'eco del suono di gaia
rimbomba
ma nel silenzio 
diventa un rumore di sottofondo...

             

sabato 26 gennaio 2013

A MASCIA E SHEILA


Cantate o celeste anime
l'amore nell'incanto
che perdura 
prima e dopo di questa vita.
Quest'attimo fecondo
di naturale esistenza
vibra corde profonde
dai meandri di cor uniti.
Sappiate
convenuti alla celebrazione dell'infinito
che l'amore 
è solo un mezzo
per vivere l'oltrevita.
Negli anni il silenzio
è stato padrone del destino
che avvolgeva
le sacre gesta
degli amanti distratti.
Consapevoli ora siete
dell'unione dell'essenza
dove solo nei sogni
si ammansisce 
l'umana sorte.
Qui 
sorge e risorge
l'empatia degli angeli
resi umani dagli occhi
che si guardano
e sostengono il cielo.
La terra trema 
ma non impaurita
al solo passaggio del vibrare
e fiera respira l'eternità 
donata dallo spirito alla materia.
Ancora una volta
si chiede il sacrificio degli astanti
dove l'esempio muto
provoca turbini
d'improvvida evoluzione.
L'amore svelato
sgorga in zampilli di luce propria
accecando ciò che resta
e gli innamorati
trasmigrano in dolci anime.
La via è pronta
ad accogliere il cammino
dei sognanti passeggeri della vita
per raggiungere il sacro su petali di rose. 

sabato 12 gennaio 2013

IL SUONO


La notte
dove la ragione
lascia il tempo al cuore
e l'alba
è solo il canto della fenice
che risorge
dalle sue ceneri.
Si alza feroce 
il male di vivere
innalzando le sue vittime
in lacerati altari.
D'improvviso e di schianto
il fragore di luce
di una speranza mai sopita
che scopre la bestia
che dimora attonita...

sabato 6 ottobre 2012

IL DONO


La folla grida 
il nome della vendetta
ma udir non posso
ciò che mi è stato tolto.
Ciò che mi insulta
è nell'insano gesto
di chi vuol vivere
ma non ne ha voglia.
Onoro il dono della vita
ogni giorno
immaginando il paradiso di fiori
dove l'odio 
si trasmuta in vestigia lucenti.
Colpevole sempre 
di non andar lontano
resisto nella via
ma poi mi lascio
all'amor di poesia.

domenica 16 settembre 2012

IL LIMBO


Il silenzio
amico di tante battaglie
lancia anatemi d'ira
dove il cuore
brancola nel buio.
Riparte la vita mia
quando finisce la morte
dove morfeo
ha abbandonato 
i suoi figli.
Ancora è casta 
l'anima immortale
ed il visibilio degli angeli
abbraccia l'eternità.
Rifuggo il paradiso dei giusti
perchè ancora non lo sono
ed imploro 
del bambino il senso
guardando i miei occhi socchiusi.

sabato 1 settembre 2012

POLICROMATICA VISIONE


Seguire l'onda
che trascina il vero e il falso
lasciando dietro di sé
un nuovo piano
di volante elettricità.
L'acuto sibilo di vita
risuona nelle anime erranti
che cercano
una guida o un porto sicuro
dove rinascere
insegnando coscienze divine.
La visione
scollega la realtà illusoria
con parvenza di verità
all'orizzonte.

sabato 17 marzo 2012

SONNO ETERNO


Odore aspro
di una natura insonne
che lacera istinti
rievocando globi di cuore.
Fatale animale
si scansa all'arrivo del perduto.
Sdegno o paura?
Brucianti lampi
gli occhi colpiscono.
Scosse al perduto navigante
nell'acqua primordiale.
Il cigno candido si invola
lasciandolo ancora
a guardare
riflessi di vita.